Iscriviti per rimanere aggiornato

HAWKEYE FIREFLY 4K

CAM HAWKEYE NAKED 4K

?DOVE ACQUISTARLO?

⏩BANGOOD⏪



 

Oggi andiamo ad introdurre una “Naked Cam” di fascia economica marchiata Firefly. Le premesse dal punto di vista tecnico sono veramente interessanti, infatti possiede alcune feature veramente importanti. 

 

Caratteristiche Tecniche

  • Risoluzione:4K 50/30fps、2.5K 50fps, 2.5K 48/30(4:3)fps, 1080p 50fps, 1080p 30fps.
  • Sensore Sony imx117 0.31 pollici 12Mp
  • Giroscopio integrato
  • Possibilità di settare Iso,Shutter, WB etc.
  • Funzione camera FPV con OSD dedicata
  • Funzioni di start e stop video Rec direttamente con il radiocomando

PORTA TYPE-C HAWKEYE

Unboxing

All’interno della confezione, ben protetta, troviamo:

  • Camera Naked Hawkeye Firefly 4k
  • 2x cavi Pin universali a 6 cavi
  • 1 cavo flat di riserva che collega la cam alla scheda
  • 1 cavo Jack stereo -> Type C
  • 1 cavo AV in -> Type C
  • Manuale utente (codice QR) Link 1    Link 2
  • Proteggi lente stampato in TPU

UNBOXING HAWKEYE

Al primo tocco la cam sembra ben fatta. Si notano subito i due attacchi (5m 3m) che serviranno per fissare la cam al drone, l’alloggio comodo per la scheda SD e i connettori pin dove andrà inserito l’apposito cavo che alimenterà la cam.

 

Montaggio e Cablaggio

Solitamente non si consiglia mai di seguire il manuale, ma in questo caso può essere utile. Per un’installazione rapida ci bastano solo 4 cavi (se si desidera utilizzare la cam anche come FPV cam) altrimenti 3.

  • Il cavo rosso è l’alimentazione (nel nostro caso abbiamo deciso di collegarlo al bec 9V che monta di fabbrica la FC Mamba F4 (Molto importante: La cam può essere alimentata da 5V con lipo fino a 5S. Evitate di installare la cam direttamente sul pad + del FC)
  • Il cavo Nero è il ground
  • Il cavo giallo è il video in della camera in modalità FPV (opzionale)
  • il cavo blu servirà per far partire e stoppare la registrazione con il nostro radiocomando e andrà saldato sul pad “Led” se risultasse libero

Gli altri cavi servono per altre configurazioni tramite switch (nel caso in cui non avessimo libero il pad Led)

La disposizione è semplicissima, basta avere i pad liberi e un saldatore. 

Come alloggio sul drone è obbligatorio l’uso degli appositi mount stile Gopro oppure quello più piccolo dedicato ai cinewhoop leggeri. 

CAVI VARI HAWKEYE

Configurazione opzionale

Tornando indietro al famoso “cavo blu”, il suo alloggio sarà sul pad del Led che andra configurato via CLI con questo comando: 

ricordatevi prima di effettuare questa operazione di effettuare un bel backup (diff all) di tutte le impostazioni in modo da poter tornare sempre indietro.

resource LED_STRIP 1 NONE // turn off LED function

resource CAMERA_CONTROL 1 NONE // release CAM function

resource CAMERA_CONTROL 1 A00 // set LED(A00 PIN)to cam control

save // save settings

Adesso da quad disarmato basterà semplicemente mettere al centro lo stick del throttle e successivamente pitchare in basso. Per stoppare la registrazione (dopo aver disarmato) throttle al centro e pitch in alto.

Nel caso in cui avete collegato la Hawkeye come cam FPV principale vi apparirà in alto al centro un punto rosso intermittente.

 

Setup HD cam

Il setup della Hawkeye viene effettuato con il proprio telecomando fornito e il visore acceso. Basterà inserire il connettore nell’apposito pin su la cam e il gioco è fatto. La prima cosa da fare sarà formattare la SD card (tenendo premuto il pulsante UP del telecomando per 5 secondi)

A quel punto possiamo premere il pulsante Enter per entrare nel menù e impostare come più ci piace la cam! Di opzioni ce ne sono veramente tante.

TASTI LATERALI HAWKEYE

Test in volo (utilizzando la Hawkeye come cam FPV)

Il primo impatto non è sicuramente il migliore. La cam ha una latenza considerevole nonostante sia in modalità con basso ritardo di segnale video. I dettagli non sono nitidissimi e a fatica si distinguono i cavi sparsi per la vigna. La prima cosa che mi ha colpito positivamente è l’OSD, dettagliata,  precisa e anche bella da vedere. Il Wide Dynamic Range per fortuna lavora egregiamente e non abbiamo problemi con i cambi di luce repentini. Dopo un paio di lipo mi sono abituato alla latenza anche se alla nitidezza della cam si fa un po’ di fatica in più.

VIDEO DVR

Test in volo (utilizzando la cam fpv del drone)

Il ritorno alla camera FPV del drone è quasi traumatico, ma trasmette subito sicurezza su quello che stiamo facendo (segno che la latenza della Hawkeye è veramente molto più alta). La registrazione l’abbiamo fatta partire sempre tramite la radio però devo ammettere che non avere l’OSD può risultare noioso. Non sarebbe male dare la possibilità di avere l’osd della cam nella OSD di betaflight.

La cam è super leggera (rispetto alle classiche Gopro Full che porta il modello solitamente) e si comporta davvero molto bene sul “piccolo” cinewhoop. 

 

Il filmato HD e Gyroflow

Questa camera ha il surplus di avere un giroscopio al suo interno che viene registrato con il video. Questo fa sì che il filmato possa essere stabilizzato con Gyroflow. Ma attenzione, per avere i modelli lente giusti e la piena compatibilità siamo obbligati a scaricare la versione che viene linkata sul manuale della action cam.  

Per comodità vi linkiamo la versione QUI.

Per il setup di Gyroflow dovremo inserire:

  • Profilo lente adatto ai settaggi impostati della cam
  • File Blackbox del giroscopio

In questo link ci sono tutti i preset appositi per la Hawkeye e Gyroflow

Nell’immagine sotto vediamo a partire da sinistra i fotogrammi della Gopro Session 5, Hawkeye, Gopro Hero 10.

CONFRONTO GOPRO HAWKEYE

VIDEO HD (4K 30FPS)

Analisi e conclusione finale

Il filmato HD è veramente molto bello e pulito. Sembra incredibile che una cam con un prezzo così esiguo dia un risultato così sorprendente, Le immagini che riportiamo sotto dimostrano (a pari FPS e risoluzioni) che non siamo poi così lontani da una Gopro. E questa sicuramente è un ottima cosa visto che si può acquistare a circa ¼ del prezzo di una action cam di fascia alta. L’utilizzo può arrivare ad essere addirittura professionale (ma solo come registrazione dei dati del giroscopio) montandola su un cinelifter per stabilizzare anche una camera da cinepresa ben più costosa.

Per un utilizzo amatoriale va più che bene soprattutto se si intende risparmiare qualcosa e provare qualcosa di diverso.

 

Consiglio questa cam proprio per la sua versatilità di utilizzo. Non è una Gopro, ma le immagini che abbiamo messo a disposizione pare siano buone ed esaustive.

 

Articolo scritto da Elia Viti, revisionato da Roberto Acchiardo, caricato sul sito da Matteo Del Pino, foto di Roberto Sassara e Elia Viti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAWKEYE FIREFLY 4K

Loggati

Registrati

Un link per impostare una nuova password verrà inviato al tuo indirizzo email.

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

ISCRIVITI PER SUPPORTARCI

E per rimanere aggiornato sugli ultimi articoli