Iscriviti per rimanere aggiornato

BETAFPV EXPRESS LRS 2.4 GHz

BETAFPV EXPRESS LRS 2.4 GHz

ANTENNA E BETAFPV EXPRESS RLS 2.4Ghz

?DOVE ACQUISTARLO?

⏩RHOBBYFPV⏪



 

BETAFPV è leader mondiale nello sviluppo di droni dedicati al volo FPV e alla produzione di componenti necessari al loro assiemaggio. Il loro motto è “Siamo BETA FPV, e siamo qui per rompere la vostra immaginazione!” e per farlo investono molto in innovazione, ricerca, sviluppo e qualità. Tutte qualità che si sposano perfettamente con il progetto “Open Source” di Express LRS. Express LRS (ELRS) è un progetto open source incentrato sullo sviluppo di un innovativo sistema di controllo radio (RC), progettato principalmente per aeromobili a pilotaggio remoto con visione in prima persona (FPV). ELRS mira a fornire il miglior collegamento possibile in termini di prestazioni, velocità di comunicazione, bassa latenza e soprattutto distanza. È disponibile una vasta gamma di hardware nelle frequenze di 868 Mhz 915 Mhz e 2,4 GHz.

Abbiamo testato per voi alcuni prodotti BETA FPV per darvi indicazioni utili sui vostri futuri acquisti.

 

Unboxing

La confezione, che riceverete, presenta una bella scatola del classico bianco cangiante di BETA FPV. Al suo interno troverete:

UNBOXING BETAFPV EXPRESS RLS 2.4Ghz

Il modulo arriva già montato, e al primo tocco sembra anche molto ben fatto e robusto. I primi dettagli che osserviamo sono: una porta USB di tipo C montata verticalmente accanto alla ventola di raffreddamento, un ingresso per l’alimentazione esterna (XT30 massimo voltaggio 8.4v) e infine uno schermo Oled con annesso pulsante a 5 vie per le varie configurazioni.

SCHERMO BETAFPV EXPRESS RLS 2.4Ghz

Nella parte opposta del modulo invece troviamo il collegamento alla radio e una serie di DIP Switch (7) che serviranno a breve.

RETRO BETAFPV EXPRESS RLS 2.4Ghz

Aggiornamento Firmware

Nonostante sia un prodotto di ultima generazione il modulo va collegato al PC per valutare se è il caso di aggiornare il Firmware. Se con la recensione del modulo 868 Mhz abbiamo operato tramite Wi-Fi oggi utilizzeremo il vecchio metodo con cavo. Andiamo a scaricare subito la nuova versione del configuratore. Una volta montata l’antenna al modulo e sollevato i DIP 1-2 (modalità Aggiornamento) lo colleghiamo alla porta USB di tipo C e apriamo il configuratore. Rispetto all’inizio Express LRS è migliorato molto in termini di praticità per gli aggiornamenti firmware. Questo grazie proprio al configuratore che ha reso la fase Build and Flash molto più semplice.

Attenzione in caso si decida di flashare CE il modulo resterà bloccato a 25Mw.

Tutte le spunte sono corrette, dovremo generare solo la nostra Binding Phrase e il gioco è fatto.

Uno degli aspetti pratici del sistema ELRS è sicuramente poter rendere più snella la procedura di BIND attraverso l’impiego di una “Binding Phrase”. La binding phrase non è una password ma è un codice alfanumerico che viene sovrascritto all’interno del firmware della vostra ricevente e della vostra trasmittente. Questo codice rende univoco il bind tra il vostro drone e il vostro radiocomando creando quindi un collegamento più stabile e meno soggetto ad altre interferenze soprattutto se state volando in compagnia di altri piloti. La Binding Phrase è comoda anche se dovete associare diversi droni allo stesso radiocomando e volete evitare di fare ogni volta la procedura manuale. Attenzione però che, se avrete registrato una Binding Phrase nel radiocomando e non la inserite anche nel firmware della ricevente, non riuscirete a fare il bind tra i due apparati. Per resettare la binding Phrase è necessario riscrivere il firmware sulla ricevente e sul modulo trasmittente.

Adesso è tutto pronto. Possiamo premere Build and Flash.

Non c’è da preoccuparsi se la prima volta ci mette qualche minuto, è normalissimo. Una nota importante da ricordarsi, una volta concluso tutto l’aggiornamento, è quella di tornare all’inizio della fase di scrittura e cercare il codice generato (UID Bytes) che servirà per fare il binding da CLI su betaflight.

CONFIGURATOR BETAFPV EXPRESS RLS 2.4Ghz.jpg

Ricordiamoci di scaricare i file Lua che serviranno per gestire il modulo direttamente dalla nostra radio. Dopo aver spinto verso il basso i DIP 1-2 andiamo a tirare su i DIP 3-4 (operating mode) e finalmente siamo pronti ad inserire il modulo nel nostro radiocomando.

 

Configurazione Radio

Generalmente, per far rendere al massimo questo sistema sulla nostra radio, c’è bisogno di un Firmware custom (EDGE TX). Vi lascio il link per la guida dedicata all’aggiornamento sulla vostra radio. Nel mio caso ho deciso di utilizzare la mia TBS Mambo, visto che Freedom TX sembra compatibile al 100%.

Primo step: collegare la radio al PC (accesa) e selezionare la cartella della Micro SD. Andiamo negli script e trasciniamo il file script Elrsv2.lua 

Possiamo disconnettere e riavviare. Accendiamo la radio e nelle impostazioni del modello (pagina 1 in basso) attiviamo il modulo esterno con protocollo Crossfire. Configurazione finita! Adesso tramite gli script abbiamo la possibilità di comandare il nostro modulo utilizzando semplicemente i comandi della radio. Dai lua? Abbiamo la possibilità di modificare diverse impostazioni come: Packet Rate, Telemetry Ratio, Potenza, Wifi e feature relative a un possibile controllo VTX stile cloud di TBS.

ANTENNA MOXON DIAMOND BETAFPV EXPRESS RLS 2.4Ghz

Perché acquistare ExpressLRS a 2.4ghz?

I motivi sono molti ma qui ne analizzeremo solo 3:

  • Sfrutta le frequenze LORA 
  • 500Hz di refresh
  • Il costo contenuto

INTERNO E VENTOLA BETAFPV EXPRESS RLS 2.4Ghz

Partendo dal primo punto è il primissimo sistema a 2.4Ghz che sfrutta queste frequenze (solitamente destinate al Long Range) che rendono il sistema veramente affidabile anche nelle lunghe distanze e con una penetrazione veramente incredibile. Online si è parlato molto e si sono fatti molti test fra i costosi e più “anziani” Tracer e Ghost (che al momento non utilizzano i LORA)  e il giovane e fresco Express Lrs. I risultati lo trovano in vantaggio a livello di range, penetrazione e latenza anche nei “bando” più ostinati arrivando quasi a superare il livello di un sistema a 868 Mhz. 

Ma il feeling incredibile che abbiamo avuto con questo modulo esterno proviene anche dalla possibilità di utilizzare il Packet Refresh Rate fino a 500 Hz. Un refresh così si nota raramente e con l’ottimizzazione di betaflight 4.3.0 dà tanta differenza, soprattutto nel costo! (Guida per installare betaflight 4.3.x) Viene proposto sullo Shop a meno di 60 euro  mentre le relative riceventi supercompatte con antenne integrate o esterne sono a partire da 18 euro

 

Conclusioni

Rimanendo in attesa di sviluppi da parte di TBS per adesso ritengo sia il miglior rapporto prestazioni/prezzo che esista sul mercato. Ha alcuni bug ma rispetto a qualche mese fa il sistema Open Source ha fatto salti da gigante. Qualitativamente non ha niente da invidiare a un modulo crossfire e la ventola RGB lo rende veramente aggressivo e interessante oltre al fatto che supera di netto il livello della concorrenza molto più costosa a livello di prestazioni.

Prodotto e progetto veramente validi.

 

Articolo scritto da Elia Viti, revisionato da Roberto Acchiardo, caricato sul sito da Matteo Del Pino, foto di Elia Viti e Roberto Sassara.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BETAFPV EXPRESS LRS 2.4 GHz

Loggati

Registrati

Un link per impostare una nuova password verrà inviato al tuo indirizzo email.

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

ISCRIVITI PER SUPPORTARCI

E per rimanere aggiornato sugli ultimi articoli